Quando la tua storia ti limita....che fare?

Quando non hai una relazione e sei delusa perché non arriva oppure hai a che fare con una relazione che ti mette in difficoltà, o non sta andando come vorresti, o di cui oramai vedi solo più il lato negativo, in tutti questi casi, inevitabilmente, sviluppi l’abitudine di parlarne in un certo modo raccontando la stessa storia ancora e ancora a te e agli altri. Quello che forse ancora non sai è che è che, ogni volta che ripeti quella storia, la rinforzi e fissi la tua risposta emotiva a quanto succede. In poche parole ti impedisci di fare evolvere la situazione nella direzione che desideri ( qualunque essa sia).

La tua energia va dove va la tua attenzione! Che tu voglia lasciare questa relazione o trasformarla,o avere una relazione, la prima cosa che ti esorto a fare è smettere di raccontare ancora e ancora la solita storia a te e agli altri. Smettere di raccontare quanto sia difficile, quanto lui faccia o non faccia . Frasi come “lui mi fa diventare pazza , mi fa soffrire, mi fa del male” ( naturalmente se sei in una relazione dove la tua incolumità è in pericolo l’atteggiamento da adottare è un po’ differente e qui non mi riferisco assolutamente a quel tipo di relazioni) raccontate a voce alta o a te stessa svariate volte al giorno, o postate nei commenti sui social ti impediscono ti cambiare la situazione. La tua storia finisce per limitare la tua visione della soluzione. A meno che non decidi di creare una nuova storia partendo dagli elementi che hai a disposizione. La nuova storia parla di quello che vuoi , di cosa ti piace in una relazione, di come ti piacerebbe comportarti in essa, parla dei tuoi si e dei no che diresti, e di quali qualità ti piacciono nella persona che vuoi vicino a te.

E’ fondamentale che questa storia ti imbarazzi per la sua grandezza mentre la racconti , perché altrimenti vuol dire che non sei uscita dai tuoi attuali schemi di pensiero e dai tuoi confini del momento. La tua storia deve più avanti di te. Raccontati questa storia, immagina, parlati , intervistati, registra con il telefono al tua voce mentre racconti la tua nuova storia e ripetiti che, se anche oggi questo fosse utopia, ti apri alla possibilità che un giorno nel futuro tu possa vivere quello che immagini…. sperimenta e verifica tu stessa i magici effetti.

Mariacristina Cardillo